Museo delle ceramiche

Il museo delle ceramiche costituisce uno dei punti di eccellenza per il paese. E' stato istituito nel 1984, per accogliere la raccolta civica di maioliche creata da Giancarlo Polidori 50 anni prima, durante la sua direzione della scuola d'arte. Questo primo nucleo si arricchito negli anni grazie a periodiche acquisizioni e a libere donazioni di generosi estimatori.

Il museo promuove la cultura e l'arte della ceramica, salvaguarda la storia e le tradizioni locali, garantisce la conservazione e l'esposizione al pubblico di opere che testimoniano, l'evoluzione della produzione di ceramica a Castelli dal Medioevo attraverso il Cinquecento, il Compendiario e l'Istoriato Castellano.

La sede ospitata in un suggestivo e antico convento Francescano situato sopra l'abitato di Castelli. Da segnalare, il chiostro del convento, circondato da 12 arcate a tutto sesto. Lo splendido ciclo di affreschi, di ignoto autore, datato 1712, illustra la vita di Maria in 21 grandi lunette.